Creare una lista d’indirizzi email

La creazione d’indirizzi a cui inviare aggiornamenti, news letter e’ un processo chiave.
Piu’ gli interlocutori saranno interessati all’argomento, maggiori sono le possibilita’ di successo della newsletter
Esistono vari modi per creare una lista, di seguito elencati.


  • Comperare Data Base esterni.
  • Quest’operazione ha dei vantaggi, ma va detto che l’elenco puo’ presentare dei rischi:

    • email non piu’ valide
    • interlocutori che non hanno dato il proprio consenso, in base alla legge sulla privacy
    • tasso di conversione inesistente poiche’ non e’ un target mirato
  • Verificare gli indirizzi email
  • Per ripulire gli elenchi delle email, esistono dei servizi che possono chiedere un pagamento:

    BriteVerify,Fresh Adress

  • Raccogliere indirizzi attraverso il sito web.

  • Anche se la piu’ lunga, questa e’ la soluzione migliore perch√© consente di creare una lista d’indirizzi:

    • Segmentata, cioe’ formata da utenti interessati all’argomento
    • Contenente email validi
  • Le tecniche per creare questa lista sono :
    • Contenuti interessanti e competenti.
    • Cercare di non essere banale usando espressioni come ’il miglior prodotto’ . Puntare invece su contenuti che rispondano alle esigenze dell’utente.
    • Trasparenza: inserire una pagina che mostri come il trattamento
      dei dati sia in linea con le norme sulla privacy
    • Landing page: una pagina che evidenzia i contenuti del sito e che per esempio, chiede una registrazione per approfondimenti
    • form di registrazione semplici, con controlli javascript
      in caso di errata compilazione.
  • Controllare che le email siano scritte correttamente:
    • Espressioni regolari di javascript
    • Plugin jquery validator
  • Per verificare se la email esiste: :
    • Inviare un’email di benvenuto con un link di conferma al suo interno, lasciando l’iscrizione in sospeso fino a quando quest’ultimo non verra’ usato.
    • Usare dei tools verifyemailaddress
    • Usare uno script Google incorporato nel sito.
  • Mandare comunque un’email di risposta all’iscrizione:
  • Questa email, deve essere il piu’ possibile personale.
    Attraverso questa possono essere chiesti:
    • Ulteriori dati
    • Preferenze sugli argomenti da trattare
    • Canali alternativi o device preferiti